Carbossiterapia al seno: 3 ragioni per pensarci ancora un attimo se cerchi risultati definitivi

seno rifatto naturale senza carbossiterapia

Cos’è la carbossiterapia e perché non sceglierla per aumentare il volume del seno.

La carbossiterapia al seno è un trattamento estetico volto a rassodare e sollevare le mammelle, ma funziona davvero? Al contrario della mastoplastica additiva sottomuscolare, sottoghiandolare o dual plane, la carbossiterapia non è una procedura chirurgica e alcune donne vorrebbero farla per ringiovanire il proprio décolletté in modo poco invasivo.

Questo trattamento estetico prevede l’infusione sottocutanea o intradermica di CO2 in forma gassosa all’interno dei tessuti per mezzo di sottili aghi collegati ad un apposito macchinario. L’anidride carbonica svolge un’azione vasomotoria e permette così di migliorare la circolazione sanguigna e influenzare il metabolismo dei lipidi, determinando un effetto “brucia grassi”.

La seduta di carobossiterapia è solitamente indirizzata alle seguenti parti del corpo:

  • Viso
  • Palpebre inferiori
  • Collo
  • Braccia
  • Pancia
  • Mani
  • Gambe
  • Glutei

Esiste tuttavia una piccola percentuale di applicazione ai tessuti mammari al fine di migliorare l’aspetto del seno femminile. Ma andiamo a vedere i 3 motivi per cui la carbossiterapia al seno non è la scelta giusta per aumentare il volume del tuo décolletté.

carbossiterapia al seno o mastoplastica additiva sottomuscolare

1) La carbossiterapia non è un trattamento specifico per il seno.

Come detto poc’anzi, la carbossiterapia viene talvolta utilizzata anche sul seno ma in realtà si tratta di un trattamento che nasce per scopi differenti. La sua applicazione permette di combattere la cellulite, le adiposità localizzate e la caducità dei tessuti cutanei, come nel caso della carbossiterapia al viso e al collo.

Non esistono controindicazioni per l’iniezione dell’anidride carbonica nei tessuti del seno ma è altresì vero che tale trattamento possa avere effetti volumizzanti pressoché nulli. Se ciò che desideri è ingrandire e rassodare il tuo seno, l’unica via per raggiungere tale risultato è quella chirurgica ed esistono a tale scopo 3 procedure mirate che sono le seguenti:

Questi interventi chirurgici ti garantiscono un aumento del volume del seno grazie all’inserimento di un impianto mammario, studiato ad hoc in base alla tua fisionomia. In questo modo potrai soddisfare il tuo desiderio di un seno sodo e pieno, con la consapevolezza di affidarti alle mani esperte di un chirurgo estetico.

2) Un ciclo di carbossiterapia può durare anche 6 mesi e non portare risultati.

dual plane o carbossiterapia al seno

Abbiamo parlato qualche riga fa del fatto che la carbossiterapia nasca come trattamento volto a migliorare gli inestetismi e non sia una procedura utile all’aumento del volume del seno. Perseguire un obiettivo con il metodo sbagliato può portarti a cadere in cicli infiniti di terapia senza mai raggiungere il risultato desiderato, scialacquando così i tuoi soldi.

Una seduta di carbossiterapia costa mediamente tra gli 80€ e i 150€ e solitamente si effettua con cadenza settimanale. Un ciclo completo varia dalle 10 alle 20 sedute, a seconda dell’efficacia che si riscontra nella paziente, che per quanto riguarda l’ingrandimento del seno rasenta lo zero.

Vuoi davvero investire migliaia di euro in carbossiterapia e ritrovarti dopo 6 mesi a non aver raggiunto il tuo obiettivo? Ciò che ti consigliamo è invece di spendere qualche soldo in più e puntare su una procedura sicura ed efficace come la mastoplastica additiva.

Leggi anche: Come aumentare il seno di tre taglie

3) I risultati ottenuti con la carbossiterapia al seno sono esigui e passeggeri.

Effettuare un ciclo di terapia con anidride carbonica al seno potrebbe effettivamente apportare qualche giovamento al tuo décolletté ma questo sarebbe davvero minimo e soprattutto transitorio. Intraprendere un percorso lungo e dispendioso, senza oltretutto ottenere ciò che desideri, può essere realmente mortificante.

Generalmente le donne ambiscono ad avere un seno più grande o più sodo prima di tutto perché vogliono sentirsi bene con sé stesse; spendere soldi e fatica in un percorso di carbossiterpia potrebbe sortire in te l’effetto totalmente opposto. Per tale motivo il nostro consiglio è quello di affidarti ad un esperto nel campo, ovvero alla figura del chirurgo.

Grazie agli interventi di mastoplastica additiva sottomuscolare, sottoghiandolare o dual plane puoi ottenere un seno rifatto naturale in modo sicuro e definitivo.

Carbossiterapia al seno o mastoplastica additiva?

Come hai avuto modo di leggere nel nostro articolo, la carbossiterapia al seno è una procedura che ti sconsigliamo per ottenere un seno più grande e pieno. Non ci sono effetti collaterali particolari o controindicazioni, semplicemente si tratta di una procedura non idonea al risultato che ricerchi.

Per avere un seno rifatto naturale o una scollatura più vistosa, la migliore strada percorribile è la mastoplastica additiva. Un impianto mammario è il modo più sicuro e definitivo per soddisfare il tuo desiderio di un seno dall’aspetto giovane e turgido.

Per avere maggiori informazioni a riguardo e toglierti ogni dubbio, compila il form sottostante e prenota una consulenza gratuita con il dottor Biagi.

Fai una domanda

Invia
Fai una Visita gratuita