Neo sul seno e mastoplastica, quali implicazioni?

neo sul seno e mastoplastica additiva

Un neo sul seno può essere d’intralcio nella mastoplastica additiva?

Se vuoi avere un seno rifatto naturale ma presenti un neo sulla zona interessata da un’eventuale operazione, è possibile che tu sia preoccupata a riguardo.

Una mastoplastica additiva sottomuscolare, sottoghiandolare o dual plane è infatti un intervento che prevede delle incisioni da cui il chirurgo può inserire le protesi… E forse pensi che il tuo neo, magari in rilievo, possa disturbare.

Oggi vogliamo assolvere tutti i tuoi dubbi a riguardo. Al termine di questo saprai quali sono le eventuali implicazioni di un neo sul seno in vista di una mastoplastica, in modo che tu possa trovare risposta alle tue domande.

Allora, sei pronta? Iniziamo subito!

Un neo sul seno può disturbare il chirurgo durante un intervento di mastoplastica additiva?

neo sul seno rifatto naturale

In realtà non dovrebbe. Anche se si tratta di un neo in rilievo, il chirurgo estetico può tranquillamente aggirarlo scegliendo un’altra zona d’incisione in modo da non crearti alcun danno.

Tagliare o estirpare in qualche modo un neo potrebbe essere molto pericoloso, e un medico lo sa bene anche se non specializzato in dermatologia!

Quindi non preoccuparti e, se vuoi rendergli nota la presenza del tuo neo sul seno, puoi farlo durante le visite di controllo che precedono la mastoplastica additiva.

Così potrà (eventualmente) escludere una determinata zona da cui introdurre le protesi e sceglierne un’altra eliminando i tuoi motivi di apprensione.

Leggi anche: Quanto dura un intervento di mastoplastica additiva? Ecco ciò che fa la differenza

Quali sono le zone di incisione durante una mastoplastica additiva?

Prima di una mastoplastica additiva il chirurgo concorda insieme alla paziente quale sarà l’accesso dedicato alle protesi mammarie. Nello specifico, chirurgo estetico e paziente possono optare fra 3 zone d’incisione. Ecco di seguito quali:

  • Piega ascellare.
  • Zona periareolare, dunque il bordo dell’areola mammaria.
  • Solco sottomammario.

È probabile che nessuna di queste aree interessi il tuo neo sul seno, dunque sicuramente non hai alcun motivo di preoccuparti!

Comunque sia, la zona di accesso delle protesi si sceglie in base alla conformazione fisica della paziente (e alla conformazione delle sue mammelle), in accordo con i suoi desideri.

Ad esempio se tendi a sviluppare cicatrici anomale, come le cicatrici cheloidee, potresti chiedere al chirurgo se sia possibile incidere il cavo ascellare. In alternativa, anche le altre due opzioni andranno benissimo – a meno che una delle tue non coincida con il tuo neo! -.

Le cicatrici post mastoplastica additiva sono visibili?

incisioni mastoplastica additiva e neo sul seno

Un intervento di mastoplastica additiva, che sia sottomuscolare, sottoghiandolare o dual plane, è studiato in modo che il risultato sia il più possibile naturale.

Di conseguenza le zone d’incisione sono tutte assolutamente nascoste, affinché l’operazione non lasci cicatrici visibili (sappiamo bene che potrebbero essere imbarazzanti).

Inoltre devi sapere che i più recenti impianti mammari in commercio, come le protesi per il seno ergonomiche e le protesi rotonde utilizzate da Dottor Cristiano Biagi, presentano un gel di silicone altamente mobile e coeso.

Questa caratteristica consente ai chirurghi estetici che utilizzano tali protesi di praticare delle incisioni davvero piccole. Il motivo è semplice: più una protesi è malleabile meno spazio avrà bisogno per essere introdotta nel seno!

Incisione minuscole determinano cicatrici praticamente invisibili. Oltretutto – con il tempo – le cicatrici diventano sempre più chiare fino ad assumere il colore della pelle circostante.

Riassumendo… Cosa succede se hai un neo sul seno e desideri una mastoplastica additiva?

Un neo sul seno, anche se si tratta di un neo in rilievo, non crea problemi durante un’operazione di mastoplastica.

Infatti il chirurgo ha tre opzioni per quanto riguarda le zone da incidere (cavo ascellare, bordo dell’areola mammaria e solco sottomammario). Se il tuo neo si trova in una di queste zone, il medico sceglierà una delle altre due come area di introduzione delle protesi.

A prescindere dalla mastoplastica non dimenticare di sottoporti a visite di controllo periodiche per quanto riguarda il tuo neo, soprattutto se sporgente!

Detto ciò, anche le cicatrici non dovrebbero preoccuparti. Le incisioni per introdurre le protesi sono piccolissime (pochi centimetri di lunghezza), celate in zone nascoste e le cicatrici sbiadiscono con il passare degli anni.

Ora che ti abbiamo rassicurata riguardo il tuo neo sul seno e le incisioni della mastoplastica additiva vuoi sottoporti a questa operazione? Allora contatta subito Dottor Cristiano Biagi e prendi appuntamento per una visita gratuita!

Sarà di sicuro lui stesso a notare il tuo neo sul seno e rasserenarti sul fatto che non disturberà durante l’intervento di mastoplastica.

Fai una domanda

Invia
Fai una Visita gratuita